04 ago 2012

Lollipop Chainsaw (Ps3/360)


Continuanno le folli collaborazioni di Goichi Suda, stavolta con il regista James Gunn (responsabile tra gli altri degli shoccanti e divertentissimi Slither e Super). Il caro vecchio Suda51 ama alla follia tutto ciò che è americano, e questa nuova creatura sprizza stelle e strisce da tutti i pixel, non rinunciando alle bizzarre trovate che da sempre lo contraddistinguono. Una svampita cheerleader (o ragazza pon pon che dir si voglia) affronta l'apocalisse zombesca nella città di San Romero (ma chi, George?) armata di motosega e leccalecca curativi. Alla fine di ogni livello la attende un gruppo di boss assolutamente strepitosi ed ispirati a diverse correnti musicali (tra cui il genere Punk tanto amato da Suda). La mano di Gunn si sente nella scrittura, grazie ad una serie di dialoghi trash estremamente divertenti e pecorecci. Tra le aule del liceo e gli stanzoni della sala giochi anni '80 Fulci Amusement Center (!!) infestata di zombie-nerd, la bella Juliet fa strage di cuori e di zombi con un combat system non eccelso ma valido, ricco di combo e potenziamenti. Breve ma estremamente rigiocabile, Lollipop Chainsaw non è un capolavoro ma un gioco genuinamente divertente ed originale, che dà il meglio di sé alle difficoltà più alte e non manca di stupire il giocatore a più riprese. Il lato sexy, forse più simpatico che erotico, è la cliegina sulla torta.



Pro:
-Bizzarro, buffo, divertente
-Boss eccellenti ed originali
-Dialoghi trash esilaranti

Contro:
-Combat system non eccelso
-Breve ma rigiocabile

Punto di vista: Se siete fan di Suda o di Gunn aggiungete 2 punti e correte a comprarlo. Se vi aspettate un God of War in gonnella togliete 1 punto.

Prezzo ideale: 15-20 Euro


Voto: 7/10











































Nessun commento:

Posta un commento